METABOLISMO BASALE, CHE COS’È E COME SI CALCOLA

Quando parliamo di diete per perdere peso. Chiamiamo sempre il metabolismo basale e il tasso metabolico. Sembrano concetti alquanto complessi, ma in realtà. È semplice da spiegare ed è la base per capire perché è difficile per noi perdere peso o perché perdiamo peso così rapidamente.

Potresti avere l’abitudine di pensare al metabolismo in termini di modelli alimentari umani. Ad esempio, una persona che deve mangiare regolarmente per evitare di perdere peso può dire di avere un “metabolismo veloce”. Mentre una persona che mangia solo poco e aumenta ancora di peso può dire di avere un “metabolismo lento”.

Tuttavia, il metabolismo non è qualcosa di esclusivo per l’uomo. Quando si considerano bene le cose, il metabolismo si riferisce semplicemente alla somma delle reazioni biochimiche che si verificano nel corpo di un organismo. Pertanto, ogni essere vivente ha un metabolismo, da un batterio a una pianta e persino te stesso!

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Qual è esattamente il tasso di metabolismo di un organismo? In termini generali, il tasso metabolico si riferisce alla velocità con cui i carburanti (come gli zuccheri) si degradano per mantenere attive le cellule di un organismo.

Esistono ampie differenze nel tasso metabolico tra le specie. E fattori come le condizioni ambientali e il livello di attività di un organismo specifico influenzeranno anche il suo tasso metabolico.

Buongiorno bello! Come stai? Nel Consiglio Fit della settimana. Calcoleremo il nostro tasso metabolico basale, ovvero il valore minimo di energia di cui il nostro corpo ha bisogno per continuare a funzionare.

E lo faremo da tre diverse formule e una volta ottenuti questi dati, a seconda della nostra attività. Calcoleremo il nostro fabbisogno energetico giornaliero approssimativo.

Prima di lanciare per spiegare queste formule. Anticipo che ci sono altre formule e che sono un calcolo approssimativo del tuo BMR poiché non tengono conto della% di grasso corporeo da cui iniziamo e anche della% di muscolo che abbiamo.

Quindi, queste formule possono essere inaccurate per le persone che hanno molti tessuti (le ricette danno meno calorie di quelle di cui hai bisogno) e anche per le persone che sono in sovrappeso (le equazioni danno una cifra calorica più significativa di ciò di cui hai bisogno).

Queste formule sono eminentemente teoriche, ma possono servire da guida. Tuttavia, ti ricordo quello che ti dico sempre, le diete, l’alimentazione e il calcolo calorico dovrebbero essere eseguiti da professionisti. Ma come formula di orientamento, può esserti utile.

Qual è il tasso metabolico basale?

Il BMR è l’energia di cui il tuo corpo ha bisogno per sopravvivere per svolgere funzioni essenziali come la respirazione. Pompaggio del cuore, filtraggio del sangue, sintesi degli ormoni o bagliore.

È una spesa necessaria e dice “default” perché anche se sei a riposo, il tuo corpo funziona ancora. Puoi confrontarlo con l’elettricità che spende una televisione in “stand by”.

Ma il metabolismo di ogni persona è diverso e dipende da alcuni fattori come sesso, età, altezza, peso o massa. Fino all’età adulta, il tasso di metabolismo aumenta stabilizza alcuni anni e inizia a diminuire dopo 40 anni.

Il tasso metabolico basale è il calcolo delle calorie minime. Che una persona ha bisogno di svolgere le proprie funzioni cellulari ogni giorno.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Anche quando riposi, il tuo corpo svolge diverse funzioni come la respirazione, la circolazione sanguigna, la regolazione dei livelli ormonali, la crescita, la riparazione delle cellule, ecc.

Per svolgere queste funzioni vitali, il corpo ha bisogno di una quantità minima di calorie, che conosciamo come Metabolismo basale.

In altre parole, il metabolismo basale (BMR) è la quantità minima di calorie necessaria per mantenere a riposo le funzioni vitali del corpo.

Il metabolismo basale rappresenta circa il 70% della spesa calorica giornaliera. Per scoprire se il tuo metabolismo è lento o veloce, puoi fare un calcolo personalizzato, basato su una formula relativamente semplice.

Come per il metabolismo, il metabolismo basale varia da individuo a individuo. Tra alcuni aspetti che definiscono il tasso metabolico basale, un indice che rivela la quantità di energia che ogni persona spende durante il sonno, sono l’età, il sesso, i fattori genetici, il peso, l’altezza e il tipo e la frequenza dell’attività fisica.

Questo valore cambia anche in base alla percentuale di grasso e muscoli che la persona ha nel proprio corpo. I muscoli bruciano tre volte più energia del grasso.

Quindi il tasso metabolico basale di una persona con una bassa percentuale di grasso sarà più alto di quelli che hanno un alto interesse per la composizione.

Inoltre, le malattie sono un altro aspetto che influenza il tasso metabolico basale. Per esempio. Quando qualcuno ha la febbre, ogni 0,5 ° C in cui la condizione aumenta di temperatura, l’indice aumenta del 7%. Quando l’individuo soffre di una produzione inadeguata di ormoni da parte della ghiandola tiroidea, tale percentuale diminuisce tra il 30 e il 40%.

Da cosa dipende il metabolismo basale?

Purtroppo, il metabolismo basale può essere influenzato solo leggermente. Dipende quindi da vari fattori come sesso, età, massa muscolare, peso corporeo, dimensioni del corpo e persino stato ormonale.

Ma anche malattie come la febbre, le condizioni climatiche, lo stress e persino l’isolamento termico attraverso l’abbigliamento possono influenzare il metabolismo basale.

Il fegato e i muscoli scheletrici hanno ciascuno il consumo più significativo di calorie dal metabolismo basale con il 26%. Poi arriva il cervello con il 18%, il cuore il 9%, i reni il 7% e gli altri organi con il restante 14%.

Questi sono tutti fattori su cui hai solo un’influenza limitata o che vuoi aumentare solo fino a un certo punto per aumentare il metabolismo basale.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Nessuno vorrebbe accettare malattie, stress, condizioni climatiche sfavorevoli e abbigliamento per un maggiore consumo calorico. Tuttavia, se si aumenta la massa muscolare e si riduce la massa grassa.

Puoi influenzare favorevolmente il tuo metabolismo basale. A causa di più muscoli, maggiore è il consumo di energia! Ti ho già collegato con adeguati piani nutrizionali per la costruzione muscolare e la perdita di peso.

Un piano di allenamento per perdere peso è disponibile qui, mentre i piani di allenamento individuali per la costruzione muscolare sono disponibili in Fitness e allenamento.

Brucia più di ciò che viene consumato

La prima cosa da tenere a mente quando si perde peso è che devi consumare meno calorie di quante il corpo possa bruciare. Esistono formule per determinare il tasso metabolico di ciascun individuo.

Che sarà di grande aiuto prima di mettersi al lavoro. A questo proposito. È molto conveniente distinguere tra calorie buone e cattive (o vuote) poiché non tutte hanno lo stesso valore quando si tratta di rilasciare energia.

Pertanto, tutti gli alimenti ricchi di zuccheri o grassi saturi e carenti di vitamine e minerali dovrebbero essere scartati. Dal momento che forniranno molte calorie, ma scarso valore nutrizionale.

All’altro estremo, l’esperto indica diversi tipi di alimenti che contengono le cosiddette “calorie negative”. Sebbene non ci siano prove scientifiche intorno a loro.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Sono quelli nella cui digestione viene investita una quantità maggiore di calorie rispetto a quelle che contribuiscono a se stesse. Questo è il caso di mele, broccoli o ananas, che a causa del suo alto contenuto di fibre. Il corpo deve compiere uno sforzo più significativo per elaborarli.

Inoltre, per perdere peso, è essenziale mantenere attivo il metabolismo durante il giorno mangiando più volte, il che aiuterà anche a evitare picchi di fame.

Tutti i metabolismi sono uguali?

Non tutti gli organismi funzionano allo stesso modo. Diversi fattori, come la genetica, il sesso o l’età, sono coinvolti nel metabolismo, che influenza in modo significativo un consumo maggiore o minore di calorie.

Da bambino, è molto attivo e riesce a stabilizzarsi tra i 30 ei 40 anni, a quel punto inizia a diminuire progressivamente.

Allo stesso modo, l’esperto sottolinea che dipende in gran parte dalla percentuale di grasso corporeo posseduta. Oltre alla massa muscolare. Più muscoli hai, più alto è il metabolismo basale, quindi negli uomini, per sua costituzione, è più alto.

Esistono anche altri tipi di elementi da prendere in considerazione, come malattia, temperatura o stress, in grado di influenzarlo in modo significativo.

Metabolismo e produzione di calore

Probabilmente non è una novità per te che gli animali (come gli umani) abbiano bisogno di cibo come fonte di energia. Ma perché succede?

Le molecole presenti a colazione, pranzo o cena contengono energia immagazzinata nei loro legami chimici. Alcune delle reazioni metaboliche del tuo corpo, come quelle che compongono la respirazione cellulare, estraggono questa energia e ne catturano una parte come adenosina trifosfato (ATP).

Questa molecola che trasporta energia, a sua volta, può essere utilizzata per eseguire altre reazioni metaboliche che mantengono il funzionamento delle cellule.

Le molecole alimentari sono anche utilizzate come parti di costruzione per le strutture del corpo. Ad esempio, le proteine ​​alimentari si scompongono nei loro componenti (aminoacidi) e possono essere utilizzate per creare nuove proteine ​​nelle cellule.

Se mangi più cibo del necessario per reintegrare l’energia che usi. L’energia alimentare può anche essere immagazzinata come glicogeno (una catena di molecole di glucosio attaccate) o trigliceridi (molecole di grasso) per un uso successivo.

Il compito di estrarre energia dalle molecole di combustibile e di usarla per eseguire reazioni cellulari non è un processo completamente efficiente.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Nessun trasferimento di energia può essere utile, questa è una legge fisica fondamentale. Invece, ogni volta che l’energia cambia forma, una certa quantità diventa una forma inutilizzabile.

Nelle reazioni metaboliche di un animale, gran parte dell’energia immagazzinata in molecole combustibili viene rilasciata sotto forma di calore.

Ciò non è necessariamente una cattiva cosa! Alcuni animali possono usare (e regolare) la loro produzione di calore metabolico per mantenere una temperatura corporea relativamente costante.

Questi animali, chiamati endotermi, includono mammiferi, come umani e uccelli. Gli ecototermi, nel frattempo, sono animali che non usano la produzione di calore metabolico per mantenere costante la temperatura corporea.

Al contrario, la temperatura corporea cambia con la temperatura dell’ambiente. Rettili e serpenti sono esempi di ectotermi.

Cosa dovrebbe essere considerato quando si perde peso?

Secondo stime approssimative, il 30% del tasso metabolico e il 70% del tasso metabolico basale sono decisivi per perdere peso. Questa ponderazione ha a che fare con il fatto che, oltre al metabolismo basale, “attività” come la respirazione, l’alimentazione e la digestione.

E ogni piccolo movimento appartiene. Di conseguenza, si consiglia di perdere peso se si aumenta il metabolismo basale, che funziona principalmente attraverso l’esercizio.

È un dato di fatto che i muscoli hanno bisogno anche di più energia a riposo rispetto ai grassi, ad esempio, motivo per cui la costruzione muscolare aumenta il metabolismo primario e facilita la perdita di peso.

Lo stesso vale anche per gli sport di resistenza, che stimolano l’attività metabolica. Tutte le sostanze usate devono essere ricostruite, il che aumenta anche il metabolismo basale.

Secondo alcuni esperti, questo può essere fatto anche attraverso una dieta consapevole con buone proteine, meno carboidrati e frutta e verdura fresca.

Come calcolare il tuo Tmb

Esistono molte formule per calcolare il tuo BMR, ma una delle più utilizzate al mondo è la formula Harris-Benedict descritta nel 1919, rivista da Mifflin e St Jeor nel 1990.

MEN TMB = (10 x peso di Kg) + (6,25 x altezza in cm) – (5 x età in anni) + 5

TMB WOMEN = (10 x peso in kg) + (6,25 x altezza in cm) – (5 x età in anni) – 161

Da lì, i bisogni calorici di ogni persona dipenderanno dal tipo di attività che svolgono, perché nessuno trascorre la giornata sdraiato su un divano, beh, forse alcuni di loro continuano 😉

Ricorda che ogni attività che fai spende energia, dall’andare al piano di sotto, fino a stirare o studiare per un esame.

Se si fa affidamento sull’attività fisica svolta, è possibile calcolare il fabbisogno calorico giornaliero in base a questi parametri:

Poco o nessun esercizio = calorie giornaliere necessarie = TMB x 1.2

Esercizio fisico leggero (1-3 giorni a settimana) = calorie giornaliere necessarie = TMB x 1.375

Esercizio fisico moderato (3-5 giorni a settimana) = calorie giornaliere necessarie = BMR x 1,55

Esercizio fisico intenso (6 giorni a settimana) = calorie giornaliere necessarie = TMB x 1.725

Esercizio professionale o estremo = calorie giornaliere necessarie = BMR x 1,9

Ma oltre a questo, dovrai tener conto se il tuo lavoro è molto attivo, o passi la giornata a sederti, o se anche quando torni a casa. Fai tutte le faccende domestiche e trascorri due ore nel parco inseguendo tuo figlio di due anni.

Ecco perché ci sono tabelle che mostrano la spesa calorica al minuto di un’attività specifica in modo che questa spesa debba essere aggiunta alle calorie che dovrai consumare ogni giorno.

Sul nostro sito Web troverai esercizi di tonificazione e forza ed esercizi di bodybuilding. In modo che tu possa metterti in forma da casa seguendo uno dei nostri piani di allenamento.

Ad esempio, nelle sale fitness, aerobica o passaggi, troverai sessioni video per bruciare calorie e perdere peso. Con le sale HIIT, Tabata o cross fitness otterrai l’allenamento della massa muscolare da casa.

Inoltre, troverai anche una sezione di diete e ricette con i migliori alimenti per perdere o ingrassare, in base all’obiettivo dei nostri utenti. Sono facili da preparare diete con ingredienti essenziali.

In ogni ricetta troverai le informazioni nutrizionali in modo da assicurarti di mangiare le calorie di cui hai bisogno, né più né meno.

Per esempio:

  • I cristalli di lavaggio spendono 0,061 (cal x kg peso x minuto). Se pesi 60 kg e pulisci le finestre per 30 minuti, spenderai 160 calorie.
  • La stiratura costa 0,063 (cal x kg x minuto). Circa 115 calorie in 30 minuti.
  • Le scale rampicanti impiegano 0,254 (cal x kg x minuto). Duecentoventicinque calorie in soli 15 minuti.
  • Un agricoltore spende 0,098 (cal x kg x minuto). 350 calorie in 60 minuti (in un giorno di 8 ore è 2800).

Per ottenere il calcolo stimato del valore del tasso metabolico basale, è necessario utilizzare una formula che tenga conto di fattori quali età, peso, altezza e sesso.

Chi vuole calcolare l’indice di un uomo è necessario seguire la seguente equazione: 66 + (13,7 x Peso) + (5,0 x Altezza in cm) – (6,8 x Età). Sulla base di questo, possiamo concludere che un uomo di 35 anni, alto 175 cm e 70 chili, ha un tasso metabolico basale di circa 1700 calorie al giorno.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

Per conoscere il numero di calorie relative a una donna, la formula da applicare è leggermente diversa: 665 + (9,6 x Peso) + (1,8 x Altezza in cm) – (4,7 x Età). Ciò indica che, ad esempio, una donna di 24 anni, alta 1,70 e 70 chili ha un tasso metabolico basale di circa 1530 calorie al giorno.

Questi dati indicano che l’uomo che utilizziamo per esemplificare la formula deve consumare 1700 calorie al giorno e la donna deve ingerire 1530 calorie.

Metodo Harris-Benedict

I metodi di calcolo che abbiamo visto in precedenza fanno parte del metodo di equazione di Harris-Benedict sviluppato nel 1919. C’è anche un altro modo per scoprire il tasso metabolico basale, che oltre ai dati richiesti dalla formula di Harris-Benedict, ha anche preso tenere conto delle spese caloriche che la persona ha durante la sua pratica quotidiana di attività fisica.

Per scoprire quel valore, è necessario aggiungere il numero del tasso metabolico basale ottenuto nell’equazione Harris-Benedict con il tempo trascorso nell’esercizio fisico, moltiplicato per il numero di calorie consumate al minuto.

Con ciò, abbiamo la seguente formula: Harris-Benedict + (Tempo x Calorie al minuto).

Ad esempio, supponiamo che l’uomo che abbiamo menzionato sopra corre 20 minuti al giorno e abbia una spesa calorica di 296 ad ogni sessione di carriera. Possiamo concludere che il tuo metabolismo basale è di circa 1996 calorie al giorno (1700 + 296 = 1996).

Se applicheremo la seguente formula usando il caso della donna e supponiamo che corra 30 minuti al giorno, spendendo 444 calorie per allenamento, il suo indice aumenterà per il 1974 (1530 + 444 = 1974).

Il secondo calcolo ci dà un valore più approssimativo della realtà; tuttavia, può essere più complicato da applicare, poiché non è sempre possibile definire l’esatto dispendio calorico nell’attività fisica. Questo perché il numero varia in base al peso dell’individuo, all’intensità dell’allenamento e alla velocità con cui viene eseguito.

Stabilizzare la perdita di peso

Indipendentemente dal metodo utilizzato per perdere peso, il tasso metabolico basale (BMR) di un paziente diminuisce al di sotto dei livelli previsti dalla massa magra dopo la perdita di peso.

Sebbene la sua causa non sia chiara, nella maggior parte dei casi se un paziente riesce a mantenere il suo nuovo peso per sei mesi. Il loro BMR aumenta ai livelli previsti. In questi casi, identificare con precisione il numero di calorie necessarie per rimanere è la chiave per superare con successo questo periodo.

Rilevazione e diagnosi di ipo-metabolismo

Nei casi in cui un paziente ha un tasso metabolico inferiore al normale. Sono necessarie ulteriori diagnosi e cure da parte di un medico prima di poter ottenere una perdita di peso efficace.

Valuta gli effetti del trattamento sul metabolismo

Una volta che le calorie sono limitate o viene attuato un piano di esercizi, il corpo risponderà ai cambiamenti. Va tenuto presente che gli obiettivi calorici di un programma dietetico / nutrizionale raramente riescono a sostenere un paziente durante l’intero processo di perdita di peso. Di conseguenza, i pazienti incontrano il temuto “plateau” o stagnazione.

La valutazione periodica del BMR mostrerà gli effetti del piano nutrizionale e consentirà di adeguare gli obiettivi calorici durante l’intero processo di perdita di peso.

Eseguire una corretta pianificazione nutrizionale negli atleti

Nel caso di atleti dilettanti e professionisti, conoscere il loro metabolismo basale li aiuterà a pianificare correttamente o ottimizzare il loro piano nutrizionale.

Ciò dovrebbe essere coerente con il carico di allenamento, l’intensità o il tipo di competizione che stanno facendo e quindi favorire l’adattamento all’allenamento o alla competizione per ottenere una progressione migliore.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

In questi casi, è essenziale conoscere il reale consumo di energia sia a riposo che nello sforzo.

Allenati per aumentare la massa muscolare

Un corpo muscoloso brucia più calorie a riposo di un corpo inerte o in eccesso di tessuto adiposo. Ciò significa che anche quando non si muove, il corpo sta bruciando più calorie.

Due persone con lo stesso peso, sesso ed età, non bruciano lo stesso grasso se uno è muscoloso e l’altro no. La persona più muscolosa può mangiare di più e bruciare le stesse calorie dell’altra.

Suggerimenti per accelerare il metabolismo in modo sano

Quando hai proposto di prenderti cura di te un po ‘per raggiungere il tuo peso ideale. Devi tenere a mente che le calorie che mangi sono inferiori a quelle di cui il tuo corpo ha bisogno in modo che il deficit si traduca in una perdita di peso.

Ma puoi anche seguire queste idee in modo che il tuo metabolismo sia accelerato e il tuo corpo spenda più energia. Ovviamente stai sempre sviluppando una dieta equilibrata.

Fai colazione ogni giorno Aumenta l’assunzione di proteine ​​e carboidrati che richiedono più spese per essere digeriti e meno grassi (soprattutto grassi saturi e trans).

Appassionato di infusi. Ad esempio, il tè verde, che facilita l’ossidazione dei grassi. Inoltre, eliminerai le tossine e promuoverai il transito.

Mangia più volte. Se eviti il ​​digiuno, il tuo corpo spenderà di più e non risparmierà energia. Tra i pasti principali prendere frutta, yogurt o noci.

Fai un po ‘di esercizio ogni giorno. Non deve essere un esercizio estremo, ma combina un po ‘di aerobica con il bodybuilding. E otterrai un effetto di post-combustione che ti farà bruciare più calorie anche durante il riposo.

Calorie e dispendio energetico

Una caloria è la quantità di calore necessaria per aumentare di un grado la temperatura di un litro di acqua alla normale pressione atmosferica. La caloria (calce) è un’unità di energia già in disuso all’interno del sistema tecnico di unità.

Il suo uso oggi è riservato al settore della nutrizione. Dove ci permette di esprimere il potere energetico del cibo.

Nel campo della nutrizione, ciò che contiamo sono le chilocalorie (1kcal = 1000 calorie). Anche se popolarmente li chiamiamo calorie. Contare le chilocalorie del cibo ci permette di sapere quanta energia abbiamo ingerito e se sarà abbastanza per mantenerci in vita.

L’energia di cui gli esseri viventi hanno bisogno per vivere è ottenuta dai macronutrienti forniti dal cibo che consumiamo. Anche se dobbiamo tenere presente che ogni pasto offre quantità diverse.

Il nostro corpo usa la sua energia (chilocalorie) per riscaldarsi, per rimanere in vita e anche per svolgere l’attività fisica o mentale. La somma di tutte queste spese è uguale al dispendio energetico totale.

Buone calorie, cattive calorie e calorie vuote

D’altra parte, è anche conveniente distinguere tra calorie buone, cattive e vuote. L’eccesso di cibi raffinati, ricco di zuccheri e grassi, viene immagazzinato sotto forma di grassi e ridotto in nutrienti.

Quindi c’è un rapido aumento del glucosio che costringe il pancreas a produrre più insulina e sentiremo rapidamente di nuovo fame. E inizieremo anche a sentirci più stanchi.

gif,GIF89a%01%00%01%00%80%00%00%00%00%00%FF%FF%FF%21%F9%04%01%00%00%00%00%2C%00%00%00%00%01%00%01%00%00%02%01D%00%3B

D’altra parte, i cibi sani sono più completi. E i loro nutrienti vengono rilasciati più gradualmente, consentendo al corpo di reagire in un modo più moderato che contribuisce alla sensazione di fame che appare più tardi e l’uso di calorie porta a una fuoriuscita in un modo più efficiente.

Quando un alimento ha un alto valore calorico. Ma una piccola quantità o varietà di vitamine e minerali parliamo di calorie vuote che si trovano in cereali industriali e raffinati come dessert, bevande, piatti precotti, bibite, dolci, carni lavorate.

Vita sedentaria o bassa attività fisica

In questo caso, il TMB deve essere moltiplicato per un fattore compreso tra 1,40 e 1,69. Questo gruppo comprende persone il cui lavoro richiede uno sforzo fisico minimo o nullo.

Queste persone non hanno bisogno di percorrere lunghe distanze e usare veicoli motorizzati per spostarsi. Nel loro tempo libero, svolgono attività che richiedono poco movimento del corpo.

Vita attiva e attività fisica moderata o intensa

In questo caso, il TMB può essere moltiplicato tra 1,70 e 1,99 per ottenere il dispendio energetico totale. Le occupazioni delle persone in questo gruppo potrebbero non richiedere uno sforzo fisico tremendo.

Ma è sicuramente più pertinente che nel caso del gruppo sedentario. In questo gruppo sono incluse anche persone che svolgono attività fisica e praticano sport moderatamente o intensamente.

Punti più importanti:

  • Il metabolismo è inefficiente e produce calore. Le endoterme utilizzano il calore metabolico per mantenere stabile la temperatura corporea, mentre gli ecototermi no.
  • Tra gli endotermi, gli animali più piccoli tendono ad avere tassi metabolici basali più elevati per grammo (un metabolismo “più caldo”) rispetto agli animali più grandi. Lo stesso si verifica tra ectotermi, sebbene non sia possibile effettuare un confronto tra gruppi.
  • Il tasso metabolico varia con il livello di attività. Gli animali più attivi hanno un tasso metabolico più elevato rispetto agli animali meno aggressivi.
  • Alcuni animali entrano in uno stato di letargia in cui il loro metabolismo viene rallentato. Il letargo in inverno e l’estivazione in estate sono forme di pigrizia.

Conclusione

Il tasso metabolico basale è il fabbisogno energetico del corpo, che costituisce la base di tutto il consumo calorico. Per tenere d’occhio il tuo bilancio calorico.

È essenziale conoscere il tasso metabolico basale e il fabbisogno energetico totale giornaliero. Il metabolismo basale, a differenza del metabolismo delle prestazioni, può essere influenzato piuttosto male.

Maggiore è l’energia che il corpo deve bruciare per le funzioni corporee, a causa di malattie o stress o persino di costruzione muscolare. Maggiore è il metabolismo basale. Un elevato tasso metabolico basale aumenta automaticamente il tasso metabolico totale.

Leave a Reply